rallyLANA Logo

Netro

PRESENTAZIONE

Netro situato nell'alta Valle Elvo si estende dai 400 mt. s.l.m. del bacino della diga sul torrente Ingagna ai 1.859 mt. del Bric Paglie. L’abitato si concentra nei nuclei del capoluogo, delle frazioni di Colla, Castellazzo e delle regioni di Cerea, Trivero e Renecco.

Affonda le sue origini ai tempi dei Celti - Salassi che nella lotta contro il nemico romano, trovarono qui una posizione strategica di difesa chiamando il luogo NEOS-TRU, Nuova Difesa da cui NETRUM in latino e NETRO in italiano. L’altare druidico e le iscrizioni rupestri nei pressi dell’Alpe Alpone ne confermerebbero la presenza.

E’comunque certo che il capoluogo, adagiato lungo la dorsale che raccorda l'altopiano alla montagna, si presenta come una roccaforte naturale per la sua posizione elevata e strategica tanto da costituire un punto di difesa fino al cinquecento.

Del leggendario castello, edificato intorno all'anno 1000, rimane solo una torre, divenuta poi la torre campanaria dell’Oratorio di San Rocco, edificato ai primi del 1600 come ex voto in occasione di un’epidemia di peste.

Risale invece all'XI secolo la Chiesa romanica del Cimitero. Sebbene oggetto di successivi ampliamenti, la chiesa conserva intatto il fascino sobrio delle pievi medioevali. In essa si possono ancora ammirare antichi affreschi.

A Netro, fin dai tempi dei Celti-Salassi, era fiorente la lavorazione del ferro che ha visto il massimo splendore ai primi del 1900 con la costruzione delle antiche officine Rubino in cui si producevano attrezzi da lavoro. Parti delle vecchie fabbriche sono ancora visibili, mentre all'interno dell'attuale stabilimento è presente una cellula dell'Ecomuseo Valle Elvo e Serra nel quale sono conservate antiche macchine per la lavorazione del ferro e importanti testimonianze della maestria artigianale netrese.

A valle della frazione Cerea, lungo il corso del torrente Ingagna, sorge ed è tuttora in funzione "Al Mulin d'la Sarèja" un vecchio mulino ad acqua, recentemente ristrutturato che, mediante antichi sistemi, macina granoturco coltivato biologicamente, producendo un’ottima farina ideale per cucinare la tradizionale polenta.

Oltre alla ricchezza storico artistica, il territorio comunale vanta un contesto naturalistico di notevole bellezza. Percorrendo i numerosi sentieri immersi nel verde di boschi naturali e prati lussureggianti, si può godere di panorami mozzafiato solcati da un'infinità di spumeggianti torrenti di acqua purissima.

La quiete dei luoghi e la possibilità di vivere con i ritmi dettati dalla natura, alla riscoperta di un passato ricco di storia e di tradizioni, fanno di Netro e di tutta la Valle dell’Elvo la meta ideale per trascorrere periodi in completa e salubre tranquillità.

Bar tabaccheria

  • L'emporio di Pellizzon Piergiorgio via Rubino n° 1 tel 015 65156

Ristoranti

  • Ristorante la Bossola Regione Bossola 13 tel 015 442291
  • Trattoria Fiorina Eva via Donato 25 – frazione Castellazzo tel 015 65114
  • La Tavernetta piazza xx settembre 7 tel 015 65559

Alimentari

  • Cresto Tiziana via Rubino n° 24 tel 015 65332
  • L'emporio di Pellizzon Piergiorgio via Rubino n° 1 tel 015 65156
  • Maestri Nadia Morena via IV novembre n°1 tel 015 65162
  • Pozzallo Battista via IV novembre n° 67 tel 015 65230

Alberghi e B&b

  • Chalet la Bossola con centro relax Regione Bossola 13 tel 015 442291; 334 1449568
  • B&b Al-BI Via Provinciale 9, Loc. Castellazzo tel 328 4160898
  • B&b Casa degli Elfi Reg. Valgiame 4, Loc. Bossola tel 338 5246871
  • B&b La Casa del glicine Regione Mollie 2 tel 349 8700941
  • B&b La Vista via IV novembre 43 tel 3388921152

Musei

In paese è presente una cellula dell'Ecomuseo Valle Elvo e Serra , dedicata alla lavorazione del ferro.

È situata all'interno delle ex officine Rubino, ora Bono Netro. Vi sono raccolti circa 1500 pezzi tra reperti, macchinari e attrezzature corredati dai relativi cataloghi.

Sono possibili visite guidate con preavviso telefonico prenotando al n° 015 65124 oppure 348 7065360 .

Monumenti

Il monumento più rilevante è la pieve romanica di Santa Maria Assunta, risalente all'XI secolo. Attorno all'edificio - inizialmente posto al centro dell'antico abitato - si è successivamente sviluppato il cimitero di Netro. All’interno, è ancora presente un ciclo di affreschi, risalente alla prima metà del 1400, attribuito alla bottega di Domenico della Marca di Ancona e raffigurante un Cristo Pantocratore e i dodici Apostoli

E' possibile visitare la Chiesa prenotandosi presso la Parrocchia di Netro tel 015 65139

Chiese

Sul territorio di Netro vi sono ben dieci Chiese.

Nel capolugo abbiamo: la Chiesa Parrocchiale di S. Maria Assunta, la Chiesa di S. Maria delle Grazie la Chiesa di San Rocco emblema del paese, e la Chiesa Romanica del Cimitero

Chiesa dell'Immacolata in Reg. Cerea

Chiesa di S.Germano in fraz.Castellazzo

Chiesa di S. Carlo in Reg.Trivero

Chiese dell'Annunziata e di S. Rocco in fraz.Colla Chiesetta degli Alpini in località Bossola

Feste Sagre Manifestazioni

Fine Gennaio festa dei priori di S. Giulio in ricordo dei muratori netresi espatriati in cerca di fortuna Primo di maggio Festa di Primavera con Raduno dei Trattori a cura della Banda

Nella seconda metà del mese di luglio Festa della Birra a cura della Proloco

La Festa patronale cade il 15 Agosto. In quella data, la Proloco organizza una mostra dell'artigianato e dei prodotti tipici. 24 dicembre presepe vivente

Impianti sportivi

  • Campo di Calcio in erba con docce e spogliatoi via Simonetti
  • Campo in erba sintetica utilizzabile per tennis, calcio a 5 e pallavolo presso Oratorio Parrocchiale via Asilo n° 1
  • Campo di bocce presso Circolo Arci di Castellazzo via Donato n° 46

Sentieri

Il nostro territorio è attraversato da numerosi sentieri. È possibile visionare le relative schede collegandosi online al sito www.atl.biella.it oppure alla sezione dedicata al C.A.S.B sul portale della provincia di Biella:

SITO di seguito alcuni tra i più suggestivi:

    Pe’ d'Oca

  • Segnavia: B12 Lunghezza (km): 6,165
  • Tempo di percorrenza: 3 ore 15 min
  • Difficoltà: escursionistico facile
  • I bambini della scuola elementare statale di Netro, hanno realizzato questo lungo percorso che dal centro del paese conduce alle Tane d’Jafè. Una bella camminata interamente segnalata che racconta la leggenda di un popolo che viveva su queste montagne e possedeva il segreto dell’oro. Lungo il percorso troverete le stazioni in legno che raccontano questa storia magica.
  • GTB

  • Netro è attraversato dalla GTB, grande traversata del biellese. Precisamente dalla tappa n° 4 che parte dal Santuario di Graglia con arrivo a Netro e dalla tappa n° 5 che parte da Netro con arrivo a Donato.
  • I Panorami della Serra

  • Lunghezza (km): 5.43
  • Tempo di percorrenza: 2 ore 45 min.
  • Difficoltà: escursionistico facile
  • L'itinerario alla scoperta di magnifici panorami si snoda tra pascoli su pendii moderati. Parte dalla località Bossola con arrivo presso l'Alpe Cavanna

Servizi

  • Farmacia Dott.ssa Bottasso via Roma n° 2 tel 015 65585
  • Ambulatorio medico Piazza xx settembre n°1
  • Poste Italiane
  • Piazza XX settembre n° 1 tel 015 65121
  • Ferramenta Prato Valeriano via IV novembre n° 41 tel 015 65447
  • Caserma Carabinieri via IV novembre n° 28 015 65221 112
  • Comune di Netro PIAZZA XX SETTEMBRE , 1 TEL 015 65113 – FAX 015 65591 www.comune.netro.bi.it – netro@ptb.provincia .biella.it
  • Netro si trova nella valle dell'Elvo in provincia di Biella. Dista circa 80 km da Torino e 100 km da Milano. Vi si arriva percorrendo la SP 500.

Aziende Agricole

  • Bertinaria Ivo - Cascina Colombera - Fraz. Colla Apicoltura
  • Cascina Albertana - Reg. Castignoglio tel 339 728 6111 Formaggi di capra
  • I segreti delle erbe - Reg. Arbonino tel. 015 63 90 33 Cell. 339 60 82 966 Coltivazioni di piante aromatiche
  • La Casa degli Elfi - Regione Valgiame, Località Bossola, cell 338 524 6871 Miele marmellate
  • Molino della Cerea - Reg. Cerea tel 015 65448 farina di mais da polenta
  • Rosso Baietto Arcangelo - Reg. Castagnoglio tel 015 65295 cell 331/9738993 Formaggi e burro a crudo